AAA ITALIA | Fondazione DALMINE
23062
page,page-id-23062,page-template-default,ajax_updown,page_not_loaded,,select-theme-ver-2.4.1,wpb-js-composer js-comp-ver-4.7.4,vc_responsive
Fondazione
info

Piazza Caduti del 6 luglio 1944, n.1
24044, Dalmine (BG)
segreteria@fondazionedalmine.org
www.fondazionedalmine.org
tel +39 035 560 3418
fax +39 035 560 3525

 

Sito web/blog del programma didattico 3-19 Fondazione Dalmine
per le scuolewww.3-19.org

Fondazione Dalmine

La Fondazione Dalmine nasce nel 1999 per iniziativa di TenarisDalmine con l’obiettivo di promuovere la cultura industriale valorizzando la storia di un’impresa siderurgica radicata nel territorio da oltre un secolo e oggi parte di un’azienda globale, Tenaris. Conservare l’archivio storico dell’impresa, facilitarne l’accesso, realizzare studi e ricerche nei campi della business history e della storia economica e sociale, divulgarne i risultati attraverso mostre e eventi, organizzare seminari e momenti formativi: queste sono le linee di un progetto culturale rivolto agli studiosi, al mondo della ricerca universitaria, alla scuola, ma anche ad un pubblico più vasto.
La Fondazione fornisce consulenza storica e bibliografica e offre ai ricercatori una biblioteca specializzata in storia dell’industria e del lavoro di oltre 6.000 volumi e riviste, accessibile attraverso i cataloghi SBN – Sistema Bibliotecario Nazionale. L’archivio è costituito da oltre 65.000 fascicoli, 70.000 fotografie, 5.000 disegni architettonici, 2.000 volumi, stampati, 950 audiovisivi, oggetti a partire dal 1906, anno di costituzione della società. Questo insieme di documenti è una fonte primaria per comprendere la storia della produzione, del lavoro, dei prodotti, dei mercati, delle relazioni dell’impresa con il territorio e con la società.
La sezione disegni dell’archivio testimonia la progettazione e la nascita, attorno alla fabbrica, fra gli anni Venti e Cinquanta, di una vera e propria company town, commissionata all’architetto milanese Giovanni Greppi e costituita da edifici residenziali, di rappresentanza, religiosi, sportivi e di servizio, destinati ai dipendenti e ai loro familiari. Il corpus di disegni e progetti di Giovanni Greppi, il cui archivio sembra andato sfortunatamente perduto, annovera alcune centinaia di tavole autografe degli anni 1924/58 relative esclusivamente agli edifici realizzati nel territorio di Dalmine. A questo nucleo si aggiunge tutta la documentazione prodotta dall’ufficio tecnico aziendale per la manutenzione e gestione degli immobili.